• martedì 20 agosto 2019
  • Seguici su

MUNICIPALITA' 7CRONACAmercoledì 30 maggio 2018 16:46

Secondigliano, marciapiedi fuori chiesa ostruiti da rifiuti: la denuncia della comunità Santi Cosma e Damiano

Entrare in chiesa, la più antica di Secondigliano, attraversando cumuli di rifiuti e ingombranti. Accade in via Vittorio Emanuele, lungo il marciapiede esterno alla parrocchia dedicata ai santi Cosma e Damiano. A denunciare la situazione di degrado, sempre più dilagante, è la stessa comunità attraverso la propria pagina Facebook.

«Ogni giorno – si legge sulla pagina - commercianti e cittadini incivili, sversano sul marciapiede attiguo al campanile settecentesco di Secondigliano, rifiuti di ogni genere. Lo stesso avviene in via P. Gaetano Errico, Via Dante, Piazza Luigi Di Nocera - per limitarci al Centro Storico - e in tante altre strade di Secondigliano. Attualmente il marciapiede di Via Vittorio Emanuele, lato campanile, è praticamente occupato da materiale che rende impossibile il passaggio, specialmente alle donne con passeggino, agli anziani e ai bambini che frequentano il nostro oratorio e il catechismo».

Dalla comunità giunge, dunque, un appello per ripristinare il decoro e la pulizia in prossimità del luogo sacro, in via Vittorio Emanuele come nella vicina piazza Di Nocera, «abbandonata da anni al degrado più assoluto, tra rifiuti ed escrementi».

«Ci siamo impegnati – è riportato sempre sulla pagina - ad accogliere in oratorio i ragazzini che giocavano nella piazza, tra non pochi pericoli, ora sono una squadra e partecipano ad un torneo inter parrocchiale. Possiamo impegnarci anche a pulire ma abbiamo bisogno dell’aiuto di tutti: commercianti, cittadini e istituzioni.  Facciamoci promotori – concludono - di un’etica del decoro urbano all’insegna della responsabilità e dell’impegno».

[di Redazione ]
Potrebbe interessarti anche ...