• martedì 12 novembre 2019
  • Seguici su

MUNICIPALITA' 7CULTURAsabato 22 giugno 2019 18:47

Secondigliano, le origini del nome secondo la tradizione

Da dove deriva il nome dell’attuale quartiere a nord di Napoli? Secondo la tradizione, la denominazione di Secondigliano (in molteplici fonti citato come Secondillyanum) sarebbe legata al nome di una famiglia romana proveniente dalla catena dei colli Secondili, situati a nord del capoluogo campano.

Prima della conformazione seicentesca, quando la struttura del casale fu ben definita, le case di Secondigliano, San Pietro a Patierno e Sant’Antonio Abate costituivano dei borghi incentrati sulla strada di Capodichino, via che venne aperta durante il viceregno del Duca d’Ossuna (1582 -86). Prima di allora il villaggio di Secondigliano era del tutto inaccessibile e la stessa Capodichino veniva descritta come “boscaglia infestata da ladri”.

Anche se di Secondigliano si ha notizia in un documento datato 19 ottobre 1113, circa l’affitto di un fondo in “Villa Secundillani”, anche se compare come casale nel 1279 in un cedolare angioino, di vera e propria definizione amministrativa possiamo parlare in età viceregnale.

Tuttavia le costruzioni di più antico impianto risalgono al Seicento e la configurazione urbanistica assume un aspetto più complessivo a partire dai primi del Settecento.

[di Redazione ]
Potrebbe interessarti anche ...