• sabato 15 dicembre 2018
  • Seguici su

MUNICIPALITA' 7CRONACAmartedì 4 dicembre 2018 15:51

Secondigliano, l’incrocio di via Regina Margherita sempre più sepolto dai rifiuti

Sacchetti di spazzatura, materassi, cartoni, scarti alimentari. C’è di tutto nella mini discarica a cielo aperto che ormai, ogni giorno, si presenta all’incrocio tra via Regina Margherita e corso Secondigliano, a pochi metri dalla chiesetta di San Carlo al Ponte, dalla casa natale di San Gaetano Errico  dall’ex circolo sportivo, lungo il marciapiede che porta alla principale via dello shopping del quartiere.

Ieri sera si è rischiata la tragedia quando un’anziana, nel fare lo slalom tra la catasta di rifiuti, è stata costretta a camminare in strada e soltanto per un soffio non è stata investita da un’auto in transito.

«La situazione è diventata insostenibile. E’ assurdo che bambini, disabili e anziani debbano rischiare la vita perché impossibilitati a circolare sui marciapiedi a causa della presenza dei rifiuti sempre più dilagante. Occorre individuare un’area dove i commercianti possono conferire gli scatoli e rivedere il sistema della raccolta nella zona. L’amministrazione comunale non può essere sorda alle nostre richieste» denuncia Gennaro Casone, coordinatore della Lega della VII Municipalità.

[di Redazione ]
Potrebbe interessarti anche ...