• mercoledì 23 settembre 2020
  • Seguici su

MUNICIPALITA' 7CRONACAmartedì 27 marzo 2018 21:08

Secondigliano, alla “Sauro – Errico – Pascoli” piantati gli ulivi in memoria delle vittime di camorra

“Un ulivo per un sogno”. Si intitola così l’iniziativa tenutasi questa mattina presso l’istituto comprensivo “Sauro – Errico – Pascoli” di Secondigliano. Annalisa Durante, Attilio Romanò, Antonio Landieri, Dario Scherillo, Silvia Ruotolo, cinque vittime innocenti della camorra, a cui la scuola ha voluto dedicare gli ulivi della legalità, piantandoli nel giardino del plesso di viale delle Galassie e che rivivono nella testimonianza e nell’impegno civile dei familiari.

«La scuola in questo territorio – ha spiegato il dirigente scolastico Piero De Luca – rappresenta un presidio di legalità, un punto di riferimento per dare delle alternative rispetto ai comportamenti devianti».

L’evento particolarmente ricco, promosso in occasione dell’anniversario dell’omicidio, a Forcella, di Annalisa Durante e nell’ambito del programma della Giornata Nazionale della memoria delle vittime delle mafie, celebrata il 21 marzo scorso, giunge al termine di una serie di incontri tra gli studenti e i familiari delle vittime innocenti, nonché ad un approfondimento delle singole storie condotto grazie alla collaborazione dei docenti.

«Legalità – ha affermato Annamaria Palmieri, assessore comunale alla Scuola – non è una parola vuota o retorica ma è fatta di gesti quotidiani, come quello simbolico di piantare un albero nel ricordo di chi purtroppo, a causa della criminalità, ha perso la vita».

Le ha fatto eco Alessandra Clemente, assessore del Comune ai Giovani: «Iniziative nel segno della memoria sono un progetto per il presente ed è bello averla organizzata a Secondigliano, un impegno tra napoletani, tra coloro che amano questa terra. Oltre alle manette vere e proprie, dobbiamo arrestare l’assenza di opportunità in modo consapevole, attraverso la filiera dell’educazione».

Gli ulivi sono stati donati dal gruppo PD della VII Municipalità.

Il presidente della VII Municipalità, Maurizio Moschetti, in una nota ha ringraziato  «gli studenti, i docenti ed i dirigenti scolastici che, in occasione della "settimana della memoria per le vittime innocenti", hanno dato il proprio contributo organizzando manifestazioni, cortei ed incontri vari per ricordare il sacrificio di tutte quelle persone che hanno perso la vita a causa della criminalità».

 

 

[di foto di Fabio Sasso/ Flash Press Agency ]
Potrebbe interessarti anche ...