• domenica 23 settembre 2018
  • Seguici su

CITYSPORTmartedì 1 maggio 2018 19:14

Napoli, il sogno scudetto è quasi svanito

C'è poco da fare: il sogno scudetto per il Napoli si è dissolto in quel di Firenze. O forse poco meno di 24 ore prima, quando la Juventus è andata ad espugnare il terreno dell'Inter dopo un match che farà discutere per diverso tempo.

Contro i viola di Pioli, la formazione di Maurizio Sarri è scesa in campo con la testa da un'altra parte. Squadra molle, deconcentrata, stanca mentalmente, demotivata con eventi che poco hanno a che fare col calcio giocato. L'espulsione di Koulibaly dopo 8 minuti è nata da una disattenzione difensiva che gli azzurri quest'anno non avevano quasi mai mostrato. E gli svarioni si sono rivisti in occasione dei tre gol dell'argentino Simeone, che hanno condannato il Napoli a -4 dalla Juventus, ormai vicina al suo settimo scudetto consecutivo.

Hamsik e compagni non sono riusciti a reagire in maniera positiva agli eventi precedenti e hanno dato vita alla peggiore prestazione del campionato. Si è salvato solo il povero Allan, che ha corso per oltre 90 minuti e ha combattuto da solo contro una Fiorentina in 11 contro 10 e pronta a vendere cara la pelle. 

Ma ora non si può mollare: domenica al San Paolo arriva il Torino e bisogna reagire da grande squadra, come il Napoli è sempre stato per tutto il campionato. Ad eccezione di domenica sera.

[di Raffaele Sarnataro ]
Potrebbe interessarti anche ...