• venerdì 13 dicembre 2019
  • Seguici su

MianoCRONACAlunedì 14 aprile 2014 13:07

Miano, picchia la moglie davanti ai due figli piccoli: arrestato 40enne

All’origine dell’aggressione il diniego di una tessera bancomat. I maltrattamenti andavano avanti da anni

Gli agenti del Commissariato di polizia “Scampia” hanno tratto in arresto ieri pomeriggio G. D. A., 40enne di Miano, per il reato di maltrattamenti in famiglia.

Su indicazione della centrale operativa, i poliziotti si sono recati in via Miano per una segnalazione di lite familiare, fatta da una donna.

Quest’ultima ha riferito agli agenti che poco prima aveva avuto un alterco col marito, G.D.A., poi sfociato in violente percosse, alla presenza dei figli minori, di 10 e 16 anni, tutti e tre scaraventati fuori dall’abitazione dall’uomo.

 La vittima ha spiegato agli agenti che la lite era stata originata da futili motivi, cioè dal diniego di una tessera bancomat, ma che nel corso degli anni, in svariate occasioni, lei e i suoi figli erano stati oggetto di episodi analoghi. La donna aggiungeva che solo in alcune occasioni l’aveva denunciato, perché era fiduciosa in un recupero del marito che però non era mai avvenuto.

 Gli agenti sono quindi entrati nell’abitazione dove G.D.A., incurante della presenza dei poliziotti, dapprima ha riformulato la richiesta del bancomat alla moglie, poi ha ripreso a minacciare pesantemente sia la moglie che i figli e, per ultimo, ha staccato un quadro dal muro e lo ha lanciato violentemente contro la parete di fronte.

Alla luce di ciò, i poliziotti lo hanno condotto in Questura dove, anche a seguito della denuncia formalizzata dalla moglie, l’uomo è stato dichiarato in stato di arresto e condotto a Poggioreale.

[di Redazione ]
Potrebbe interessarti anche ...