• venerdì 13 dicembre 2019
  • Seguici su

MianoCRONACAdomenica 6 aprile 2014 09:32

Miano, Via Crucis dedicata alle vittime innocenti della camorra

Ad ogni stazione è stato ricordato chi ha perso la vita per colpa della criminalità organizzata. Giovani in prima linea per la legalità

Una Via Crucis dedicata alle vittime innocenti della camorra. L'ha organizzata venerdì scorso per le strade della Masseria Cardone a Miano la Gioventù Francescana della Parrocchia Santa Maria dell'Arco, comunità guidata da fra Fedele Mattera.

Un'iniziativa in continuità con la partecipazione alla Giornata della memoria e dell'impegno per le vittime di mafia tenutasi a Latina il 22 marzo scorso.

La Via Crucis ha rappresentato un momento di preghiera importante non solo per gli operatori pastorali e i giovani   ma soprattutto per le famiglie colpite dalla camorra che hanno preso parte alla manifestazione religiosa.

A tal proposito ad ogni stazione è stata fatta memoria delle vittime del territorio napoletano: Attilio Romanò, Antonio Landieri, Gaetano Montanino, Giuseppe Riccio, Palma Sgamardella, Antonio Vairo, Gennaro De Angelis, Dario Scherillo, Gianluca Cimminiello, Pasquale Miele, Antonio Di Bona, Silvia Ruotolo, Lino Romano, 16 Vittime della Strage del Rapido 904

"Il nostro augurio - affermano i Giovani Francescani - è quello di toccare le coscienze delle persone che vivono dove la criminalità è presente, perché si possa vivere in luoghi dove sia padrona la legalità".

[di Redazione ]
Potrebbe interessarti anche ...