• mercoledì 27 marzo 2019
  • Seguici su

CITYSPORTsabato 29 dicembre 2018 11:51

Mertens - Milik lanciano il Napoli, Bologna ko

Maschere con il volto di Koulibaly, tifosi con il viso colorato di nero, decine di cartelli contro il razzismo realizzati e tenuti dai bambini e un grande coro "Kalidou". Comincia così la sfida allo stadio San Paolo tra Napoli e Bologna che si chiuderà con i 3 goal del Napoli, spinto dalla classe di Milik (doppietta) e Mertens che spegne il sogno del Bologna, firmando il gol partita dopo una doppia rimonta degli emiliani.

I due attaccanti di Ancelotti salvano così un Napoli poco brillante e distratto e puniscono un Bologna che non ha mai mollato, nonostante la stanchezza nella ripresa. Inzaghi salva la panchina, mentre il Napoli chiude il girone d'andata secondo, ma lontano 9 dalla Juventus. In avvio il Napoli appare distratto e sente l'assenza di Koulibaly e Insigne, squalificati.

"E' un periodo della stagione un po' particolare. Oggi ho visto diverse partite e non ci sono state prestazioni esaltanti. E' vero che non abbiamo fatto una gran partita, ma soprattutto non l'abbiamo tenuta sotto controllo. Ci siamo fatti raggiungere due volte. Il Bologna ha giocato molto bene e ci ha reso la vita difficile. Ma noi abbiamo dimostrato carattere, altrimenti non l'avremmo vinta".

E' un Carlo Ancelotti moderatamente soddisfatto quello che commenta Napoli-Bologna. Il tecnico dei partenopei fa un bilancio della stagione alla fine dell'andata. "Siamo in linea con i programmi - dice -. Abbiamo fatto un ottimo girone d'andata, annacquato dalla corsa della Juventus. Siamo più vicini al primo posto che al 5/o, e guardiamo avanti. In Champions abbiamo fatto tutto ciò che era nelle nostre possibilità. Questa squadra andrà a migliorare, ne sono certo". Il Napoli opererà sul mercato di gennaio? "Se hai più di venti calciatori è complicato - risponde Ancelotti -: non se ne va nessuno, e non parte nessuno".

[di foto di Fabio Sasso/ Flash Press Agency ]
Potrebbe interessarti anche ...