• domenica 21 luglio 2019
  • Seguici su

CITYCRONACAsabato 23 febbraio 2019 21:13

Maltempo, i danni quartiere per quartiere

Molti danni si stanno registrando dalle prime ore di stamani a causa delle avverse condizioni meteo che hanno indotto l’Amministrazione comunale a chiudere le scuole i parchi ed i cimiteri cittadini. Il Comitato operativo di Palazzo San Giacomo coordinato dal Sindaco de Magistris con l'assessore Clemente è riunito permanentemente e  rinnova il pressante invito alla cittadinanza a limitare gli spostamenti solo nei casi strettamente necessari.

La Protezione Civile del Comune e la Polizia Locale, con il personale del Verde pubblico, delle squadre tecniche della Napoli Servizi, di Anm, di Citelum e dei gruppi volontari di Protezione Civile, sono da ore a presidiare le zone più colpite: si registrano cadute di alberi ai Colli Aminei, Miano, via provinciale delle Brecce, discesa Coroglio, Bagnoli e  nei cimiteri di Pianura, Soccavo e Secondigliano. Nell’area mercatale di via Ausilio ci sono cadute di calcinacci dai fabbricati, come in Piazza Dante. Antenne pericolanti in Via Acquaviva e via Sant Alfonso de'  Liguori. Un albero a basso fusto è caduto su auto in sosta in via Sibilia a Bagnoli ed è chiuso vico Duchesca per caduta vetri. Un tabellone pubblicitario è crollato a causa del vento sul tetto del deposito bus Garibaldi Corso Arnaldo Lucci. Alcune recinzioni abbattute in via Marina. Una persona anziana è stata sfiorata dalla caduta di un albero mentre circolava in auto in via Miranda a Ponticelli ed è stata trasportata precauzionalmente in ospedale per alcuni controlli.

A Secondigliano chiusa al traffico via del Camposanto per la presenza di un tabellone pubblicitario pericolante. Paura ma, per fortuna. nessun ferito in via Provinciale di Caserta, a San Pietro a Patierno, dove un grosso pino si è abbattuto su un'auto in sosta.  Tanta paura per il crollo di una canna fumaria in via del Cassano, nei pressi del supermercato MD. Sempre a Secondigliano, in piazza Zanardelli,  crollato il tetto di un palazzo. Chiusa parte di via dei Falegnami, a San Pietro a Patierno, per la caduta di rami sulla sede stradale, da un albero della scuola Guarino In questi  casi sono intervenuti gli agenti della polizia municipale di Secondigliano. 

A Scampia numerosi gli alberi abbattuti, tra cui due cedri all'interno del parco Corto Maltese.

Ai Colli Aminei alberi  crollati all'interno della scuola Mameli, nel  rione Lieti e nel centro di giustizia minorile. Alberi pericolanti in via Nicolardi. Attenzione in via Carlo Fiorante, a Capodimonte, un pino appoggiato ad un edificio. Disagi a Capodichino dove, in viale Ruffo di Calabria, il vento forte ha abbatutto un tabellone pubblicitario.  Guaina penzolante dalla torre di controllo dell'aeroporto, in via Lindbergh. Disagi in viale Maddalena per la caduta di tegole da un edificio.  In via Miccoli, a Poggioreale, è crollata l'inferriata di un balcone.

A San Carlo all'Arena segnalate tegole pericolanti dal commissariato di Polizia di piazza Ottocalli. In via Miano Piscinola diversi alberi sono caduti nei pressi della stazione della metropolitana. Sempre a Piscinola, all'angolo di via Madonna delle Grazie, è crollato un altro albero.

 

Al Vomero si sono registrati danni per caduta alberi in via Pietro Castellino e viale Michelangelo e per un cartellone pubblicitario in via Belvedere, oltre al distacco di un pezzo di cornicione da uno stabile in via Luca Giordano e di una ringhiera da un terrazzo privato via Guido de Ruggieri.Difficoltà anche nei cimiteri cittadini sia centrali che periferici per la caduta di alberi e rami.

 

Alle 18  erano oltre 400  gli interventi ancora da smaltire in capo al comando provinciale di Napoli dei vigili del fuoco. Richieste giunte via telefono e pec soprattutto per caduta alberi, calcinacci, tettoie, che stanno richiedendo un impegno senza sosta dei vigili del fuoco.

[di Redazione ]
Potrebbe interessarti anche ...