• martedì 20 agosto 2019
  • Seguici su

MUNICIPALITA' 7SCUOLAdomenica 4 febbraio 2018 19:03

Giornata per Attilio Romanò a Miano, de Magistris: «Certi di un futuro di maggiore legalità»

«Un futuro di maggiore legalità non è una speranza, io ne ho la certezza». Lo ha detto il sindaco Luigi de Magistris, intervenendo alla Giornata di dialogo con la legalità, dedicata ad Attilio Romanò, vittima innocente della camorra, organizzata dall'istituto Romanò di Miano e dal gruppo "Dignità e Bellezza".

Numerosi gli interventi, tra cui quello di don Ciotti di "Libera",  che si sono succeduti nel corso della mattinata, tutti accomunati dal valore della memoria e dall'impegno, che vede in prima linea la scuola per la diffusione della legalità.

Per il questore De Jesu: «Le sanzioni contro i minorenni che deviano non possono consistere solo nella privazione della libertà, deve esserci altro. Non è sufficiente dire loro che non andranno in carcere».

In nome di Attilio, ucciso per errore a 29 anni nel negozio di telefonia dove lavorava, in via Napoli Capodimonte, nasce inoltre un fondo per il diritto allo studio: iniziativa sostenuta dalla famiglia Romanò che consentirà ai ragazzi in difficoltà economica di iscriversi all'università.

Chiaro l'invito del preside Petitti: «Ci troviamo a parlare ai giovani già senza aspettative, attratti da modelli irraggiungibili. Il nostro impegno sarà sempre quello di ispirare loro i modelli giusti».

Ad organizzare l'iniziativa il gruppo "Dignità e Bellezza" che da 15 anni, grazie all'impegno di docenti, studenti ed ex allievi, promuove a trecentosessanta gradi la cultura della legalità. Un ringraziamento ad istituzioni, associazioni e gente comune,  per la proficua riuscita dell'iniziativa è giunto dal coordinatore professor Fedele, dal segretario Alfonso D'Orsi e dalla famiglia Romanò.

[di Redazione ]
Potrebbe interessarti anche ...