• martedì 21 gennaio 2020
  • Seguici su

MUNICIPALITA' 7OPINIONIsabato 21 dicembre 2019 10:10

Dillo a Periferiamonews. «Bene tavole permanente su Secondigliano, ora risposte concrete dal Comune e più civiltà»

Giovedì scorso la Chiesa ha tentato un vero e proprio “miracolo” terreno. Nella Casa Madre dei Missionari dei Sacri Cuori a Secondigliano, organizzato da padre Luigi Toscano, si è tenuto un incontro tra le istituzioni e gli abitanti del quartiere.

Doveva essere presente il sindaco Luigi De Magistris, che ha disertato l'incontro per altri inderogabili impegni, lasciando delusi i cittadini che attendevano la sua presenza.

Al suo posto ha delegato l’assessore al Patrimonio, Lavori Pubblici e Politiche Giovanili, Alessandra Clemente, che si è trovata a fronteggiare le domande dei cittadini circa l’atavica assenza di risultati concreti rispetto ai problemi del quartiere, sotto gli occhi di tutti: carenza di manutenzione del verde pubblico, caos dilagante a corso Secondigliano con auto in sosta selvaggia, strisce pedonali verniciate a metà o scolorite dopo poco tempo, bancarelle di ambulanti abusivi che ostacolano il passaggio pedonale, in particolare quello di disabili e passeggini, più di 50 plessi scolastici privi di manutenzione per mancanza di fondi, la carenza di giardinieri che impedisce perfino la potatura di alberi e la manutenzione del verde.

Rispetto alle esigenze prospettate dai commercianti, rappresentati da una delle associazioni di categoria del quartiere, è stato ricordato come stia per andare in porto il progetto del Borgo Mercatale che prevede la chiusura al traffico delle vie del centro storico in determinati giorni e la possibilità per i commercianti di esporre la merce sul suolo pubblico, previo pagamento delle apposite tasse. Progetto che la Municipalità presieduta da Maurizio Moschetti ha in cantiere da tempo e attende di essere concretizzato anche per la mancanza di aree parcheggio idonee.

Restano irrisolti i nodi del corso Italia dove si susseguono scorribande di motorini, il parco San Gaetano Errico chiuso per la presenza di alberi pericolanti, l’eterna carenza di vigili a cui ha annunciato l’assessore Clemente si potrà fare fronte destinando a Secondigliano parte dei 96 agenti di nuova assunzione (31 dicembre), chiamati a disciplinare il traffico, impedire la sosta selvaggia o le bancarelle che invadono strade e marciapiedi.

Numeri problemi quelli annotati dall’assessore Clemente, già sottoposti all’attenzione del sindaco in più occasioni istituzionali. Cambierà qualcosa? Un primo passo da parte dei cittadini e della Chiesa è stato compiuto. Il “miracolo” terreno, che vale a dire risposte concrete dal Comune e più civiltà, sarà portato a termine?

Giuseppe Moggia

 


 

 


LA POSTA DEI LETTORI
   

 

Dillo a Periferiamonews: ecco come inviare una segnalazione

 

[di Dillo a Periferiamonews ]
Potrebbe interessarti anche ...