• giovedì 29 ottobre 2020
  • Seguici su

San Pietro a PatiernoCRONACAdomenica 23 marzo 2014 21:39

Buche pericolose a San Pietro a Patierno, le colmano i volontari

Gli attivisti di ''Città senza periferie" e il consigliere municipale Giuseppe Grazioso sono intervenuti per mettere in sicurezza le strade

Le buche stradali di solito le colmano le ditte incaricate dalle istituzioni locali: per gli assi primari dovrebbe provvedere il Comune, per quelli secondari la Municipalità.

In una vasta zona di San Pietro a Patierno a riempire pericolosi sprofondamenti ci hanno pensato i volontari dell'associazione "Città senza periferie".

La VII Municipalità, infatti, non ha ancora definito il nuovo contratto di manutenzione con la ditta che subentrerà a quella del precedente accordo scaduto lo scorso 31 dicembre.

Dopo essere intervenuti per la pulizia di diverse aree verdi, gli attivisti del gruppo civico, coordinato dal vicepresidente Michele Attanasio,  hanno individuato i punti più critici dove le buche rappresentavano un'insidia per la circolazione e, muniti di rullo e di un'ingente quantità di asfalto, si sono sostituiti alle ditte di manutenzione stradale.

Sono state così riparate le buche (per citare alcuni casi) davanti alla scuola "Sanzio" di via Rosa dei Venti, quella al centro della carreggiata di cupa del Segretario, dinanzi all'ufficio postale, lo sprofondamento nella curva di via Nuova detta Casoria.

"Di fronte agli evidenti pericoli per i cittadini - spiega Attanasio - non potevamo restare a guardare e, come nostra abitudine, ci siamo attivati autotassandoci e provvedendo con i nostri volontari".

All'iniziativa ha preso parte anche il consigliere municipale Giuseppe Grazioso (Liberi per il Sud). "Le segnalazioni inviate e/o rilevate dall'Ufficio Tecnico - afferma  l'esponente del parlamentino -  , vengono girate alla Napoli Servizi che, dovrebbe provvedere alla messa in sicurezza delle buche a stretto giro dalla ricezione delle comunicazioni ma spesso ciò non avviene. Ringrazio i volontari che dimostrano sempre di avere a cuore il bene comune, senza incidere in alcun modo sulle casse dell'Amministrazione".

 

 

 

 

[di Redazione ]
Potrebbe interessarti anche ...