• lunedì 21 settembre 2020
  • Seguici su

NapoliSOCIETA'martedì 1 aprile 2014 22:39

''Profumo di primavera'' al Museo del Sottosuolo

Dal 5 aprile esposizioni artistiche permanenti, concerti e spettacoli nel museo underground di piazza Cavour

La primavera irrompe con grande energia vitale al Museo del Sottosuolo di Napoli in piazza Cavour, 140, con esposizioni artistiche permanenti, concerti e spettacoli.

Si comincia sabato 5 aprile alle 21.30 con la band NeverPop.

Il gruppo, nato nel 2014, ha un’anima rock ed accetta la sfida di rivisitare le canzoni pop, di Lady Gaga, Rhianna, Breatney Spears, secondo un ritmo più serrato.

Al versante musicale, per rendere ancora più incisivo il concetto, si associa quello scenico, in cui al pop, elemento posizionato al centro e rappresentato dalla cantante, Loreta Fragola, che indossa un vestito di Lady Gaga, si alternano gli elementi rock, che indossano abiti in linea con questo stile musicale.

La band è composta da cinque elementi: Loreta Fragola, la cantante appunto, due chitarristi, Giuseppe Senese ed Alessandro De Fusco, Lorenzo Picierno al basso e Bartolomeo D’Arezzo alla batteria.

Un mix insolito ed originale che promette di regalare una serata frizzante.

A partire da sabato 5 aprile, poi, sarà anche possibile ammirare l’opera “Gli Attoniti” del valente cartapestaio Claudio Cuomo, reduce dal successo della mostra “Paleocontemporanea.”, ispirata al tema della trascendenza.

Nata dall’idea di far interagire la figura dello scugnizzo con l’emblema del presepe del 700, in essa l’artista cerca di rappresentare lo stato d’animo ed i pensieri di un gruppo di scugnizzi, davanti al presepe.

 

Sabato 12 aprile, sempre alle 21.30, sarà la volta di Leonardo De Lorenzo, batterista partenopeo dall’anima multietnica, ed il suo quintetto, I Pictures Quintet.

La musica di Leonardo De Lorenzo si  nutre di influenze e suggestioni variegate. Egli stesso la definisce una “musica totale”.

Partito da influenze rock e progressive, il musicista approda poi al jazz e alla musica classica, in particolare quella del ‘900. Il risultato di questo viaggio in musica è una peculiare cifra artistica che ‘amalgama’ diversi elementi e li rivisita in un modo del tutto personale.

Gran finale di mese sabato 26 aprile, alle 21.30, con lo spettacolo del Quartetto Papanimico.

Il gruppo si muove su due binari espressivi: quello musicale e quello teatrale.

La piece è liberamente ispirata alla storia di Cappuccetto Rosso, particolarmente nota al grande pubblico, ma rivisitata in una chiave del tutto nuova, sulle orme di un viaggio metafisico e di un percorso ironico ed onirico insieme.

 Tutti gli eventi sono arricchiti dal gusto enologico assicurato dai vini del Wine Bar Scagliola, Sommelier AIS, partner del Museo del Sottosuolo, accompagnati da gustosi stuzzichini. I vini, provenienti da vitigni autoctoni, sono quelli delle Cantine Santacosta.

La quota di partecipazione ad ogni evento, comprensiva di visita libera al Museo del Sottosuolo e calice di vino e stuzzichini e di 12 euro.

 

[di Redazione ]
Potrebbe interessarti anche ...